News/  Pensieri e riflessioni...

 
E se il cuore è più duro di un sasso...
 

E se il cuore è più duro di un sasso...

Alcuni dati ormai sono incontrovertibili: l’umanità̀ è sempre più̀ povera, l’umanità̀ è sempre più̀ affamata e ammalata, il pianeta è sempre più̀ sporco, la differenza fra i grandi ricchi e i grandi poveri è sempre più̀ evidente, l’esempio di Papa Francesco serve a fare ammirare sempre di più̀ la sua immagine, a fare vendere sempre di più̀ i suoi libri, ad accrescere sempre di più̀ la sua popolarità̀, ma non a fare cambiare costume a preti e laici, non (soprattutto!) ad ammorbidire il cuore dei politici degli imprenditori piccoli e grandi, dei bancari e di coloro che hanno grossi introiti e non vogliono spartirli con nessuno né vogliono toccati i loro interessi. Se i grillini avessero appoggiato Renzi e fossero entrati a far governo con lui, l’Italia sarebbe diversa. Adesso fanno il diavolo a quattro, vedi l’esempio di Bagheria, per dimostrarsi zelanti difensori della legalità̀, ma non mi sono mai fidato di chi, per aggiustare il mondo, aspetta di averne il bastone di comando e continuo a non fidarmi del loro puritanesimo sospetto e preelettorale.

Anche il partito fascista nacque, e mostrò di essere per i primi anni, aperto al sociale tanto da ingannare anche i vertici vaticani, come fece del resto Berlusconi con “Forza Italia”. Poi il fascismo portò le Nazioni a duello e Berlusconi condusse l’Italia a divenire un bordello. Putin si presenta come il continuatore di chi ha abbattuto il comunismo e Obama come apostolo del capitalismo dal volto umano…

La verità̀ è che, se non la smettiamo con gli strumenti propri, più̀ o meno sofisticati, del consumismo e del capitalismo e non facciamo della fraternità e della solidarietà̀ la bandiera di tutte le Nazioni, periremo tutti allo stesso modo, sepolti dallo smog, dalle scorie radioattive, dalla deforestazione, dagli abusi edilizi, dalla corruzione diffusa.

Se non saremo capaci di divenire angeli custodi e guardiani gli uni degli altri, o sentinelle, come preferisce dire il profeta Ezechiele, avremo bisogno, ogni cittadino, di due carabinieri o due finanzieri o due poliziotti a testa, nonché́ di empire e svuotare le carceri continuamente, sempre che i magistrati, integerrimi come dovrebbero essere, ci mandino i più̀ meritevoli di condanna e non i più̀ deboli e vulnerabili.

Altri 2 dati incontrovertibili: sul pianeta 85 persone possiedono un patrimonio pari a quello dei tre miliardi di persone più̀ povere della terra; si prevede che nel 2016 lʼ1% della popolazione del pianeta possiederà̀ il 50% della ricchezza mondiale.

E tutto questo mentre il governo regionale della Siciliano non può cadere e soggiaceremo quasi per un anno ancora tutti quanti perché́ i deputati regionali, che non arrivano a cento, hanno il diritto per legge di tenere in scacco 5 milioni e mezzo di Siciliani perché́ nessuno vuole perdere la pensione che loro spetta dopo due anni e mezzo di “impegno” politico regionale.

Il nuovo Arcivescovo di Palermo avrà̀ spine da togliere… Meno male che a Modica i fichidindia non mancano e si sarà̀ esercitato.

Giacomo Ribaudo

Articolo del 22 novembre 2015

 

No alla vendetta!

Articolo del 15 novembre 2015

 

Santi al di là del colore…

Articolo dell' 8 novembre 2015

 

E se il cuore è più duro di un sasso...

Articolo del 1 novembre 2015

 

Renzi: fede persa, accantonata o calpestata?

Articolo del 25 ottobre 2015

 

Lettera aperta al nuovo arcivescovo

Articolo del 18 ottobre 2015

 

Maschio e maschio si autocreò…

Articolo dell' 11 ottobre 2015

 

Chiesa e prete come la fontana e l’acqua

Articolo del 4 ottobre 2015

 

La cortina di filo spinato

Articolo del 27 settembre 2015

 

La scuola italiana a una svolta

Articolo del 20 settembre 2015

 

Divorzio mistico…

Articolo del 13 settembre 2015

 

L’Europa s’è desta

Articolo del 6 settembre 2015

 

Credo nel Sacramento del Matrimonio

Articolo del 30 agosto 2015

 

Tutti colpevoli o nessun colpevole?

« »
I cookie aiutano l'Associazione "Obiettivo Rinascita" a fornire i propri servizi. Navigando sul sito accetti il loro utilizzo.